Sonia Colarullo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:





Come costruire marionette

Coinvolgere cosa interessa e entusiasma di più i bambini
COME COSTRUIRE MARIONETTE

ESIGENZA MOTIVANTE

Costruire marionette, preventivamente a casa e poi anche a scuola con la partecipazione dei bambini, è una esigenza didattica primaria, motivata dal bisogno di catturare l’attenzione e farsi capire da tutti i bambini, anche quelli più piccoli.
La marionetta introduce poi delle dinamiche interattive, partecipative, di coinvolgimento.
L’insegnante e i bambini fanno domande, ipotizzano spiegazioni, verificano interrogando la marionetta…in un clima di giocosa complicità.

MARIONETTE CREATIVE

Mi sono sempre allenata a ricavare personaggi dai materiali più strani, spesso ormai inutilizzati.




Quando ho iniziato a costruire marionette, non seguivo un modello, il classico modello a guanto, cui mi sono ispirata in seguito e che poi vi illustrerò, ma le facevo con “quello che capitava”, anche una semplice manica di una maglia dismessa!
E…all’occasione continuo a fare così. Ecco qualche esempio.


Una soluzione veloce e simpatica per fare le braccia consiste nel fare dei fori per infilare le nostre dita a fare le mani; nel caso di Santa Zita questa variante ci consente di afferrare i fiori che secondo il miracolo uscirono dal grembiule prima pieno di pane.
Qui vediamo una bambina che sta drammatizzando la storia con una marionetta di questo tipo.


LA SCOPERTA DEL PANNOLENCI!

Un notevole miglioramento alla mia tecnica di realizzazione delle marionette è venuto dalla scoperta del pannolenci.
E’ un tipo di stoffa al tempo stesso versatile e resistente, da acquistare in vari colori.



Al contempo ho perfezionato la sagoma del guanto, allego il cartamodello.




Questa sagoma è solo indicativa, infatti mi piace improvvisare e apportare modifiche, inserti nuovi…uno dei motivi per cui la creatività non si spiega, ma si mostra!




Un ulteriore progresso, che ha esteso il coinvolgimento dei bambini nelle drammatizzazioni, è stato la realizzazione delle marionette a dita.
Realizzate anch’esse col pannolenci, completate nei dettagli mediante la colla a caldo, oltre ad essere infilate nelle dita, possono stare in piedi con l’ausilio di un tappo di sughero o di pennarello!

TEATRINI SPONTANEI E OPPORTUNITA’ DI VERIFICA

E si parte con i teatrini, anche spontanei e fatti semplicemente attorno a una sedia!



Presepino veloce per drammatizzare in piccoli gruppi la nascita di Gesù. Si consegna una scatolina per ogni gruppo di bambini, è concesso loro di arricchire il racconto cercando in sezione qualcosa di creativo per fare strade, fondali… a volte per le strade vengono usati i tappi dismessi dei pennarelli!



Ulteriore attività di verifica sul Natale: ogni bambino fa parlare il suo “Natalino”! Cos'è il Natale? Cosa faccio a Natale? Cosa mi rende felice a Natale?
Le marionette a dita si prestano anche ad essere usate per delle animazioni teatrali all'interno di teatrini portatili (costruiti con delle scatole). Per approfondire visita Teatrini portatili

Torna ai contenuti | Torna al menu