Sonia Colarullo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:





Esperienze con la LIM e con il lettore dvd

Avvalersi delle nuove tecnologie
Usando la LIM e il lettore dvd

LE OPPORTUNITA’ OFFERTE DAGLI STRUMENTI MULTIMEDIALI

La LIM

  • Ha il grosso vantaggio di parlare il linguaggio comunicativo della nuova generazione
  • Favorisce la partecipazione attiva degli alunni
  • Alza la soglia di attenzione
  • Stimola differenti stili cognitivi (visivo, tattile, uditivo) e incoraggia l’uso di più media e linguaggi
  • Favorisce l’integrazione di tutti gli alunni, anche quelli che hanno bisogni educativi speciali
  • Amplia le possibilità di rimando e ripasso e favorisce processi cognitivi di tipo associativo
  • Favorisce la consapevolezza metacognitiva e fa riflettere sui criteri di rappresentazione della realtà
  • Favorisce la multiculturalità proprio mettendo in relazione rappresentazioni diverse della realtà.
La LIM uno strumento versatile, adatto a tutte le discipline e ai diversi livelli scolastici.
È di supporto all'esposizione del docente; influisce positivamente sull'attenzione, la motivazione e il coinvolgimento degli studenti; può contribuire a migliorare la comunicazione in classe, stimolando la partecipazione attiva degli studenti; agevola la comprensione e la memorizzazione attraverso la possibilità di richiamo e ripasso.
Seguendo il modello pedagogico costruttivista i nuovi mezzi tecnologici diventano strumenti per potenziare la didattica tradizionale migliorando l’approccio attivo, la riflessione sul processo e la personalizzazione dei percorsi di apprendimento.
Risultano potenziate sia le strategie per la personalizzazione sia quelle per l'inclusione.
Si apre uno scenario all'interno del quale si possono usare le fonti, lavorare con le forme e gli oggetti, simulare e fare quegli esperimenti di cui finora abbiamo potuto solo descrivere i processi e i risultati. In prospettiva, la LIM può diventare una vera e propria superficie dove organizzare, scomporre e costruire le conoscenze, utilizzando non più solo la dimensione narrativa e descrittiva del libro, ma la pluralità dei nuovi linguaggi. In questo modo si possono sostenere e facilitare i processi di apprendimento, come i digital natives hanno ben compreso, da soli e senza patenti.




In una delle scuole in cui insegno purtroppo non abbiamo ancora la LIM, quindi ho acquistato un lettore dvd e giochiamo a “fare il cinema”, anche se lo schermo è più piccolo!
In ogni caso, non si tratta mai di una fruizione passiva dei video: i bimbi intervengono, chiedono, commentano… l’insegnante segue seduta accanto a loro, è anch’essa spettatrice…pronta a raccogliere feedback e nuovi input.
Al termine dei video, si parla assieme della storia, ogni bimbo esprime sinteticamente cosa l’ha colpito di più.
Se siamo partiti dal racconto orale direttamente dal libro, lo si va a rileggere, si notano somiglianze e differenze, si sviluppano le basi per uno spirito critico nel valutare l’aderenza alle fonti. Tutto questo si può fare nel grande gruppo, ma anche divisi autonomamente in piccoli gruppi in cui l’insegnante, con il suo ruolo di regista e mediatore, può verificare e integrare le conoscenze acquisite e quelle ancora da acquisire!




Come esempio di progetto didattico strutturato con l’ausilio di video proposti alla LIM, vengo a descrivere un mio impegnativo lavoro multimediale sulla BIBBIA, di cui propongo una demo.
Chi fosse interessato a ricevere l’intero dvd, di 40 cartoni animati, mi può contattare tramite posta elettronica.

Altre proposte didattiche che si avvalgono dei mezzi multimediali

Torna ai contenuti | Torna al menu