Sonia Colarullo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:





QUADERNI OPERATIVI FAI DATE E PUZZLE CREATIVI
Il lavoro grafico pittorico dei miei alunni ruota attorno a degli album che io predispongo in modo da essere già disponibili all’inizio dell’anno scolastico, uno per ogni bambino: sono album preparati con cura con immagini fotocopiate e poi arricchite con elementi disegnati a mano e inserti colorati.
Punti di forza di questo quaderno operativo” fai da te”
  • E’ estremamente comodo e libera l’insegnante dalla dipendenza dal prodotto: fotocopie, spillatura, sistemazione in classe…fogli che vanno, fogli che non si trovano...a giugno poi siamo tutte distrutte…
  • Noi che facciamo ogni giorno immensi sacrifici per spostarci da una sezione all’altra, almeno una cosa stabile, già pronta, ce la dobbiamo concedere!
  • Con la carenza di materiale e le fotocopiatrici che si inceppano, pianificare tutto per tempo è molto utile.
  • E’ una documentazione snella garantita a tutti, significativa del percorso svolto; anche i bambini assenti per un periodo o quelli che hanno meno voglia di colorare se lo ritrovano comunque tra le mani e per tutti diventa il mio libro su Gesù da sfogliare e completare in base ai propri tempi…
  • Non si perde niente, e si possono aggiungere altri lavori …ad esempio dei disegni liberi o qualcosa di personale che un bambino o un altro vogliono fare, anche sul retro dei fogli già esistenti.
  • Riflette un modo diverso, moderno di intendere la scheda: non una semplice fotocopia consegnata da colorare, ma una scheda carina, con contorni o inserzioni colorate, da completare in modo creativo.
  • Riflette una metodologia non basata sulle schede, ed infatti le vuole gestire in modo snello e creativo: l’apprendimento avviene di più in tutti gli altri momenti e si documenta con le foto, i video, i cartelloni e la trascrizione delle conversazioni.
Apparenti punti di criticità ed integrazioni

  • È predisposto e uguale per le tre fasce d’età…non è vero del tutto, in quanto è possibile integrarlo e realizzare le schede con varie tecniche in base alle età, ai materiali disponibili (tempere, pennarelli, collage, cere…) e alle preferenze.
  • E’ fatto assai prima, è anti didattico perché fatto a priori…non è così perché segue la progettazione, che per noi grosso modo ruota sempre intorno agli stessi nuclei tematici, inoltre, ripeto, è più un canovaccio da riempire che un quaderno rigido, completamente strutturato.
Ogni album contiene circa venti schede tematiche che seguono il percorso della progettazione didattica; per i bambini di 5 anni ho predisposto un altro album, aggiuntivo, sulla Bibbia, per verificare in forma giocosa i contenuti appresi con percorsi grafici e puzzle!




I bambini si divertono molto a realizzare dei puzzle con i loro disegni!
A proposito di puzzle fai da te con cui giocare, se ne possono realizzare di bellissimi con i disegni dei bambini, con le immagini stampate (esempio immagini di icone), con le foto, con le cartoline: vi descrivo il procedimento.

  1. Scegliersi un modello di incastro dei tasselli e stamparlo, ad esempio il seguente:
  1. Incollare il modello sul retro dell’immagine o del disegno e plastificare il tutto
  2. Ritagliare il puzzle
  3. Mediante nastro biadesivo applicare dietro ogni tassello un rettangolo di carta magnetica, oppure più velocemente usate la carta magnetica in versione autoadesiva
  4. Prendere un vassoio metallico abbastanza grande sul quale i bambini potranno comodamente sistemare i tasselli: diventerà il gioco “il puzzle è servito!”

Così dai disegni e dalle immagini …si torna di nuovo a giocare!
I vari puzzle realizzati possono essere raccolti in uno “scrigno”, come si vede nella foto, avendo cura di contrassegnare il retro dei tasselli di uno stesso puzzle con un simbolo, in modo da riconoscerli anche nel caso si mischiassero tasselli appartenenti a puzzle diversi.





Le attività grafico pittoriche e i puzzle rappresentano due dei molti centri di interesse attorno a cui ruotano le mie lezioni, per conoscere meglio come imposto il mio insegnamento visita le altre sezioni, ad esempio:

Torna ai contenuti | Torna al menu