Sonia Colarullo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:





TEATRINI PORTATILI E POCKET BOOKLETS
Imparare divertendosi e partecipando, come costruire veloci e simpatici teatrini.
Sempre in linea con una metodologia di tipo ludico-laboratoriale, per presentare ai bambini le principali storie bibliche, mi avvalgo di attività ricche e differenziate, sinteticamente riferite a queste cinque risorse didattiche:

  • Il racconto orale direttamente dal testo sacro, scegliendo naturalmente una versione con un linguaggio adatto all’età dei bambini
  • I video con cartoni animati dalla mia Bibbia multimediale
  • I teatrini con fondali e personaggi inerenti i vari racconti
  • Giochi strutturati intorno ai racconti e ai personaggi presentati (indovinelli, tombole, memory)
  • Canti o filastrocche accompagnati dai gesti, dalla danza o da percorsi motori.

Riguardo ai 40 video con cartoni animati su storie bibliche, da me realizzati, presento qui una demo.
A chi fosse interessato, offro la possibilità di poter vedere tutto il lavoro e semmai ordinare e ricevere la Bibbia in formato dvd.
In questa sezione spiego la terza risorsa di quelle sopra elencate; nello specifico illustro come ho costruito un teatrino “portatile”, semplice ma efficace, a misura di bimbo.
Inizialmente, mi sono ispirata a questo modello:

I teatrini realizzati con delle comuni scatole di cartone sono molto comodi, si portano dovunque e si realizzano con poca spesa.
Nelle foto che seguono potete vedere come ho realizzato velocemente due teatrini a partire da due scatole cilindriche, natalizie, che avevo in casa: le ho incise lateralmente ricavando due fessure per far entrare i fondali, ho tolto anche la metà del coperchio e tutto il davanti che copriva il palcoscenico. I personaggi da far entrare in scena e gli altri elementi dei racconti li ho attaccati a delle palette comunemente usate per modellare il DAS, ma si possono usare bastoncini di legno, posate, asticelle di vario tipo, approfittando sempre di quello che già abbiamo a disposizione!
Per dare luccichio e risalto ai personaggi, li ho incollati su un po’ di cartoncino dorato, che avevo in casa in quanto era l’involucro di confezionamento di una torta!
Sempre con materiale di recupero, questa volta un pezzo di stoffa fantasia, ho realizzato e poi applicato le tende con cui ho ulteriormente abbellito i due teatrini. Sono tende da mettere e togliere, applicate mediante nastro a strappo, oppure messe su di un supporto metallico: in questo secondo caso, visibile nel teatrino dell’ultima foto, le tende non si tolgono ma si aprono facendole scorrere con le mani lungo il filo metallico fino ai lati del palcoscenico (indubbiamente una variante più carina e funzionale).
Come potete vedere nelle ultime foto della sequenza, oltre all’evidente effetto sorpresa, le tende offrono la possibilità che un personaggio si affacci, per esempio all’inizio, per presentarsi o anticipare qualcosa del racconto che poi verrà messo in scena! Proprio come a teatro!




Sia i fondali che i personaggi possono essere realizzati con l’aiuto dei bambini, analogamente possiamo stabilire con loro un canovaccio relativo ai vari dialoghi e a “quello che deve succedere”, nel pieno rispetto del testo biblico.
E’ importante confrontarsi su emozioni, sentimenti e azioni dei vari personaggi, registrando sempre quello che emerge di significativo.
Quanto ai personaggi, allego un esempio di cliparts bibliche; fanno parte della serie educlips bible characters, dal design moderno ed espressivo, anch’esso molto importante nel catturare l’interesse e guidare l’esplorazione dei bambini.

Realizzare e animare teatrini è un’arte contagiosa, infatti i bambini stessi, con una loro scatola portata da casa, sono sempre felici di provare a costruire un proprio teatrino biblico; scelgono la storia che più hanno apprezzato, disegnano gli elementi o si avvalgono di quelli a disposizione e a turno invitano i compagni allo spettacolo!
Dopo il racconto teatrale, per verificare gli apprendimenti acquisiti, si può fare il gioco degli indovinelli, con carte tematiche: è la risorsa didattica numero 4 dell’elenco che ho messo all’inizio e fa parte dei giochi attivi strutturati per l’esplorazione, per la verifica o anche per l’approfondimento dei contenuti, dal momento che si possono aggiungere sempre nuove carte!
Le carte che vedete nella foto sono realizzate con alcune pagine di una Bibbia: dal momento che ne ho tante, mi sono concessa di ritagliarne una e tutto sommato l’ho valorizzata mettendola tra le mani dei bambini! Per rendere le carte più resistenti, si possono plastificare.


BOOKLETS BIBLICI

I booklets sono molto amati dai bambini, che li personalizzano e se li tengono in tasca, li sfogliano e li risfogliano per gioco, memorizzando sempre meglio le storie.
Ho trovato, un ottimo sito, in inglese, su tutte le storie bibliche, con disegni pronti da poter stampare, anche in formato booklet, proprio per realizzare dei simpatici libricini a …misura di bambino! Il formato più piccolo può essere colorato dai bambini semplicemente con gli acquerelli; se stabiliamo un colore per ogni pagina o sequenza, questa divertente attività sarà anche una verifica sulla conoscenza della storia!




Per conoscere meglio questo modo di far lavorare i bambini con le immagini e con i giochi attivi, vi invito a visitare le sezioni:

Torna ai contenuti | Torna al menu